• L’inserimento dell’edificio avviene in attinenza con la propria area. La relazione deriva dall’allineamento con il terrapieno d’origine e dall’utilizzo del canale quale asse organizzatore. L’edificio unico, che raggruppa tutte le superfici a disposizione, intende richiamare l’immagine propria di centro (artigianale). La composizione di più elementi ripetitivi significa la presenza di più imprese. Le spine di servizio e collegamento sono intercalate regolarmente agli stabilimenti. La suddivisione spaziale tra le zone di lavoro ed i volumi di collegamento, con gli uffici ed i servizi, permette la massima flessibilità richiesta e la suddivisione modulare delle superfici da affittare. In questo modo le superfici di servizio possono anche essere raddoppiate con un piano intermedio, rispetto ai corpi di lavoro. Gli uffici si affacciano direttamente verso i capannoni di produzione, così da poter verificare sempre la situazione. I piazzali esterni sono utilizzabili per le operazioni di carico e scarico, con la possibilità per gli autocarri di entrare direttamente all’interno. I posteggi per le automobili sono invece previsti sul tetto dell’edificio, per non intralciare il lavoro.